The days getting longer and the spring approaching, the scent of regattas returns to be felt. Our boats are anxious to get back to the water, but before doing so they need a little care and attention.
 
For those who have been lazy during the winter it is time to wash your boat inside and out. A universal degreaser will help you remove all moisture from inside. It will also be an opportunity to verify that there are no water infiltrations.

The hull must then be prepared for polishing. You have two ways: polish or abrasive paper. If our boat is in excellent condition we can treat the hull with polish.
If instead it needs a more important intervention it is recommended to use strictly abrasive sheets with water that can vary between P1200 and P2000.
Then the polishing polish is passed.
For the deck the ideal is to remove all the hardware to check that there are no cracks or breaks; checking the tightness of the screws and the operation of all the equipment is important for the safety and performance of our boat.
Important chapter for the mast and standing rigging. Check the depth of the profile particular attention must be given to the standind rigging: we check that there are no broken strands or signs of corrosion. Check the turnbuckles and the screw threads and replace pins and forelock as needed.
 
Also check the backstay batten that may have been fatigued. It can be replaced with a fiberglass or, for the most demanding, in carbon.
 
Halyard sheets and all the maneuvers currents work a lot during the season and should often be replaced. Gennaker hauls, gennaker sheet, jib sheet and backstay are the most used maneuvers and are subject to greater wear and tear. Check the tightness of the splices, the condition of the single braids and the covers. Worn or stressed materials are dangerous.
 
The lifelines, which bear 300kg of the crews, must be controlled in the attacks on the deck and on the pulpits. Nobody wants to take a bath, even if it’s not bad on hot days!
 
And here we are at the sails. Possible small damages. how cuts can be repaired at home as well as the leech lines. Check that there are all the battens and that they are intact.
 
Preserving and taking care of our equipment extends its life and maintains its performance. Small tricks help you be more competitive and save a money!
 
Below you will find a small check list of maintenance to do:
 

– Interior, deck and hull cleaning
– Polishing hull and appendages
– Hardware check (cam cleats, blocks, stoppers)
– Check spreaders
– Backstay flicker control
– Running rigging control
– Lifelines control
– Sail control

Now that our boat is back like new, we are ready to go back to doing what we like: playing in the water!

 

 

Con le giornate che si allungano e la primavera che si avvicina, il profumo di regate torna a farsi sentire. Le nostre barche sono ansiose di tornare in acqua, ma prima di farlo necessitano, di un pò di cure ed attenzioni.

Per chi è stato pigro durante l’inverno è giunto il momento di lavare la propria barca dentro e fuori. Uno sgrassatore universale vi aiuterà a togliere tutta l’umidita dall’interno. Sarà anche l’occasione per verificare che non ci siano infiltrazioni d’acqua.

Lo scafo va poi preparato per la lucidatura. Si possono percorrere due strade: polish o carta abrasiva. Se la nostra barca è in ottime condizioni potremo trattare lo scafo con del polish lucidante. Se invece ha bisogno di un intervento più importante è consigliato l’utilizzo di fogli abrasivi rigorosamente ad acqua con una grana che può varirare trai P1200 e i P2000. Successivamente si passa il polish lucidante.

Per la coperta l’ideale  è smontare tutto l’hardware verificare che non ci siano crepe o rotture; controllorare i serraggi delle viti ed il funzionamento di tutta l’attrezzatura è importante per la sicurezza e le prestazioni della nostra barca.

Capitolo importante per l’albero e lo standing rigging. Verificare l’intgrità del profilo particolare attenzione va data al sartiame: controlliamo che non ci siano trefoli rotti o segni di corrosione. Controllare gli arridatoi e le filettature e sostituire perni e coppiglie dove necessario.

Controllare anche la stecca del paterazzo che può essersi affaticata. Si può sostituire con una in vetroresina o, per i più esigenti, in carbonio.

Drizze scotte e tutte le maovre correnti lavorano molto durante la stagione e dovrebbero essere sotituite spesso. Drizza gennaker, scotta gennaker e scotta fiocco e backstay sono le manovre più utilizzate e che sono soggette a maggiore usura. Controllare la tenuta delle impiobature, lo stato delle scalzature e delle calze. I materiali logori o stressati sono a forte richio rottura.

Le draglie, che sopportano 300kg dei gli equipaggi, vanno controllate negli attacchi in coperta e sui pulpiti. Nessuno vuole farsi un bagno, anche se in giornate calde non è per forza un male!

Ed eccoci alle vele. Eventuali piccoli danni. come tagli possono essere riparati in casa così come le leech lines. Controllare che ci siano tutte le stecche e che siano integre.

Preservare e curare la nostra attrezzatura ne allunga la vita e ne mantiene il rendimento. Piccoli accorgimenti aiutano ad essere più competitivi ed a risparmiare qualche Euro!

Qui di seguito trovate una piccola check list delle manutenzioni da fare:

  • Pulizia interni e coperta
  • Lucidatura scafo ed appendici
  • controllo hardware (cam cleats, blocks, stopper)
  • controllo sartiame ed arridatoi
  • controllo crocette
  • controllo flicker backstay
  • controllo running rigging
  • controllo draglie
  • controllo vele

Ora che la nostra barca è tornata come nuova siamo pronti per tornare a fare quello che più ci piace: giocare in acqua!

 

 

 

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi